Maurizio Rolli - INTERVISTA

Attivo come contrabbassista, bassista elettrico, arrangiatore e didatta, Maurizio Rolli è uno dei musicisti italiani più conosciuti tra gli artisti d’oltreoceano.

Nel 2010, per il suo album Rolli’s tones la celebre rivista Jazzit lo ha proclamato miglior arrangiatore italiano dell’anno.

Inoltre, in tutte le quattro edizioni del premio, si è sempre classificato tra i primi tre della graduatoria relativa ai bassisti.

Dopo essere stato titolare della prima cattedra di basso elettrico in Italia presso il conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro, è attualmente docente di basso elettrico, contrabbasso jazz, musica d’insieme jazz e big band presso il Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara.

È stato bassista di:
– Trio di Dave Weckl e Dean Brown
– Trio of Oz, di Omar Hakim & Rachel Z
– Trio “X-PERIENCE”, per più di tre anni, con Hiram Bullock alla chitarra e Israel Varela alla batteria
– R.A.R.E., quartetto italo americano composto da Alex Acuña alle percussioni, Otmaro Ruiz al piano e Gianluca Esposito al sax.

Ha collaborato e collabora, dal vivo e in studio, nelle diverse vesti di arrangiatore, direttore, strumentista o band leader, con Chaka Khan, Vince Mendoza, Metropole Orchestra, Bill Russo, Mike Abene, Jeff Lindberg’s Chicago Jazz Orchestra, Orchestra Sinfonica Abruzzese, Columbia College Big Band in un progetto con Mike Stern, Orchestra Operaia di Massimo Nunzi, Alfredo Impullitti & Kaos Ensemble, M. J. Urkestra di Roberto Spadoni, Wooster College Big Band, Angelo Valori & Ensemble M-Edit, Bruno Tommaso, Paolo Damiani & Is Ensemble, Pino Minafra, Russel Gloyd e Diane Schuur.

È stato bassista, compositore, arrangiatore dell’orchestra Is Ensemble formata dall’ISMEZ (Istituto per lo Sviluppo Musicale del Mezzogiorno), vincendo un concorso a cui hanno partecipato oltre 140 musicisti provenienti da tutta Italia.

È stato nell’organico dell’orchestra dei programmi televisivi Facciamo che io ero di e con Virginia Raffaele, Notti sul ghiaccio condotto da Milly Carlucci, Miss Italia nel mondo condotto da Andrea Giletti, Usa la testa condotto da Caterina Balivo, Ciak si canta in onda su Rai Uno, tutti prodotti da LDM, Ballandi e Endemol.

Ha svolto una intensissima attività come side-man o band-leader, coltivando un’infinita serie di collaborazioni e accompagnando Chaka Khan, Diane Shuur, Agnieszka Hekiert, Diana Torto, Tosca, Kelly Joyce, Mala Waldron, Virginia Raffaele, Winton Marsalis, Paolo Fresu, Flavio Boltro, Bob Mintzer, Dave Liebman, Jerry Bergonzi, Bill Evans, Bob Sheppard, Bob Franceschini, Walter Smith III, Stephane Guillaume, Stefano DI Battista, Stefano “Cocco” Cantini, Javier Girotto, Jim Hall, Mike Stern, Hiram Bullock, Dean Brown, Frank Gambale, Greg Howe, Claude Barthelemy, Femi Temowo, Otmaro Ruiz, Rachel Z, Enrico Pieranunzi, Scott Kinsey, Shai Maestro, Adam Makovicz, Ramberto Ciammarughi, Claudio Filippini, Dave Weckl, Peter Erskine, Omar Hakim, Alex Acuña, Danny Gottlieb, Damien Schmitt, Nicholas Viccaro, Julius Pastorius, Jimmy Branly, Israel Varela, Pierre Favre, Jacek Pelc.

È attualmente band-leader dei California Dream Band, con Otmaro Ruiz, Dean Brown, Damien Schmitt e Manuel Trabucco.

Dal Settembre del 2000 è a capo della Rolli’s Tones Big Band di cui compone e arrangia il repertorio, oltre a curarne l’organico e l’attività concertistica.

Maurizio Rolli - INTERVISTA
Maurizio Rolli – INTERVISTA

Con questa formazione, nell’ottobre 2001 ha inciso un CD in tributo alla musica di Jaco Pastorius, in occasione del cinquantesimo anniversario della nascita, con la partecipazione di Michael Manring e Mike Stern, intitolato Moodswings.

Con questo lavoro è il primo – e finora unico – musicista italiano a essere stato recensito come “CD del mese” dalla prestigiosa rivista Americana Bass Player.

Un estratto di questo lavoro è stato inserito all’interno del CD allegato al numero di novembre 2002 della rivista Bassics, in compagnia di brani eseguiti da Jaco Pastorius, Michael Manring, Alain Caron, Brian Bromberg, Peter Erskine e altri.

Nel 2004 è stato di nuovo ospitato tra le pagine della stessa rivista con un’intervista, un brano incluso nel CD allegato e la pubblicazione di una partitura.

È l’unico musicista italiano intervistato nella seconda edizione della biografia ufficiale di Jaco Pastorius scritta da Bill Milkovski… e oggi anche da Guitar-nbass.

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *