Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

Casale Bauer distribuzione GURUS e Baroni Lab

Scritto da Redazione. Postato in Flash News

Share

LA M. CASALE BAUER SPA ANNUNCIA L'ACCORDO CON L'AZIENDA AMERICANA FOXGEAR LLC PER LA DISTRIBUZIONE ESCLUSIVA, SUL TERRIRTORIO ITALIANO, DEI MARCHI GURUS E BARONI LAB

MCB GurusAmp

Lunedì 12 Marzo presso la sede Bolognese dello storico distributore Italiano Casale Bauer, si è ufficializzato l’accordo con l’azienda Americana Foxgear LLC, titolare dei marchi Italiani GURUS e Baroni Lab che dopo la recente fusione hanno unificato le due aziende ed operano oggi sui mercati internazionali essendo distribuiti in oltre 35 paesi e con unità produttive e logistiche in Italia, Cina e Stati Uniti.

I prodotti Gurus e Baroni Lab sono costruiti interamente a mano in Italia ed in Cina presso la propria sede produttiva dove vive e lavora costantemente Ugo Baroni, l’ingegnere capo dietro a tutti i progetti del marchio. Partito ormai oltre 11 anni fa, con un business di successo tutt’ora in piedi legato al mondo dei ricambi hi-tech per la telefonia, Baroni ha sempre coltivato la passione per la progettazione nel mondo audio e in particolare, da chitarrista, di pedali ed amplificatori valvolari. E’ così che ha creato una spin-off della sua main company, impiegando un piano intero del Building dove hanno la sede a Guangzhou e portando con sè alcune delle migliori maestranze per creare un team di persone appassionate e concentrate nella realizzazione di prodotti di qualità boutique unendo tradizione ed innovazione.

E’ così che è nato quello che ad oggi è il prodotto di punta della gamma Baroni Lab, la serie Miniamp, presentati con un successo travolgente all’ultimo Namm di Los Angeles e che vede già in gamma un modello signature di Doug Aldrich (Dio, Whitesnake, Dead Daisies..) Si tratta di un amplificatore a stato solido, in formato pedale, capace di erogare sul modello più potente fino a 200W RMS reali su 4ohm e dotato di una circuitazione tutta realizzata a FET, riproducendo così in maniera molto fedele il comportamento di un amplificatore a valvole.

 

MCB



"Il mercato oggi è molto interessato da questo genere di prodotti che offrono evidenti vantaggi per chi vuole un setup minimal o un backup dignitoso per il proprio amplificatore, il problema è che molte aziende si sono adattate all’uso di semilavorati già pronti e disponibili sul mercato, ma che sono nati da grandi aziende dell’elettronica che producono per un ampio ventaglio di utilizzi, dall’home-theater al car-stereo, nulla a che vedere quindi con le esigenze audio del mondo chitarristico. Vivere e lavorare qui mi permette invece di collaborare con molte grandi aziende dell’elettronica a livello globale, e pertanto ho avuto la possibilità di sviluppare un mio modulo finale proprietario, che abbinato ad un alimentatore anch’esso di mia progettazione e produzione, regalano un risultato davvero incredibile. Tutti quelli che hanno provato il MiniAmp al Namm, hanno fatto la stessa scena incredula chiedendo: la cassa è attiva? per poi seguire il cavo speaker per vedere se davvero non vi fosse nulla in mezzo!” racconta Ugo Baroni.

Per quanto riguarda Gurus, il marchio è già noto anche in Italia, sebbene fino ad oggi non vi sia stata una vera distribuzione, ma Chicco Bellini in questi soli quattro anni è riuscito a portare davvero in tutto il mondo il nome Italiano, guadagnando numerosi premi e riconoscimenti dalla stampa internazionale e collaborando con i più grandi artisti della scena musicale internazionale quali David Gilmour, Steve Lukather, Alan Parsons e Joe Walsh, solo per citarne alcuni.



MCB BaroniLab



“C’è stato un grosso processo di cambiamento e di evoluzione quest’anno, che è passato in primis dalla fusione con Baroni, che ha permesso a noi di garantirci la capacità produttiva e il salto di crescita che faticavamo ad avere da soli, e a Baroni di avere un team valido che gestisse la parte Sales-Marketing. Ecco che le nostre esigenze coincidevano perfettamente e siamo riusciti in pochissimo tempo a mettere in piedi un progetto innovativo che ha coinvolto molti distributori vecchi e nuovi, fra cui anche Casale Bauer. Non avevo mai, purtroppo, potuto dedicare grande attenzione al mercato Italiano, anche perché l’estero già assorbiva tutto il mio tempo e le nostre risorse, sia produttive sia di promozione e marketing, perciò abbiamo deciso di trovare un distributore che sapesse trasferire al mercato la passione e la ricerca che c’è dietro ai nostri prodotti e per farlo abbiamo scelto Casale Bauer che ho sempre riconosciuto come il miglior team di distribuzione sul territorio Italiano”, dice Chicco Bellini.

Ci saranno molte novità quest’anno dai due marchi e anche sotto il nome di Foxgear, che oltre ad occuparsi di logistica e distribuzione diretta negli Stati Uniti, sfornerà alcuni prodotti a proprio nome capaci di competere sul mercato internazionale anche in diverse fasce di mercato...
 

Share