John Coltrane

Scritto da Redazione. Postato in Books, DVD, CD

John Coltrane

The Olatunji Concert (Impulse)

coltrane_respiration

Questo cd è un'eccezionale registrazione (anche se non di ottima qualità) di uno degli ultimi concerti di John Coltrane, un personaggio la cui eredità artistica ha, ancora oggi, un peso notevole nell'ambito jazzistico e non solo. La musica che si ascolta è incandescente, forte e rievoca le migliori rappresentazioni del free jazz e dei suoi impeti più furiosi. La grande intensità, e la indiscussa grandezza di John Coltrane, rendono questo lavoro un imperdibile per gli affezionati. Le lunghe improvvisazioni scaturite da due soli temi "Ogunde" ed il celebre "My favorite things", trasudano infatti di un'implacabile energia che il passare del tempo non ha minimamente scalfito.

{jcomments on}

Bob Dylan

Scritto da Redazione. Postato in Books, DVD, CD

Bob Dylan

Love and Theft (Columbia)

dylan

Nonostante l'assenza dell' impagabile Daniel Lanois e del suo straordinario tocco che aveva arricchito il suono magico dei precedenti album di Bob Dylan, questo "Love and Theft" merita grande attenzione. In questo lavoro si denota un Dylan meno cupo e intimista, che non prende subito al cuore, ma invita al viaggio e nello stesso momento alla tranquilla quiete familiare. Un disco questo, che ci riporta ai tempi lontani di "Self Portrait" del 1970 che prende per mano l'ascoltatore e lo invita a ballare.

{jcomments on}

Bizantina

Scritto da Marco Mammoliti. Postato in Books, DVD, CD

Bizantina

Questo è un album che, per gli amanti del genere, è un obbligo. Purtroppo ancora troppo sconosciuti, i bizantina alternano brani tradizionali rivisitati a brani di loro composizione e sono riusciti in più occasioni a destare vivo interesse di pubbizantinablico e critica, grazie ad un lavoro di studio e ricerca continuo. 

Nati a Firenze e vincitori nel luglio 1996 del premio di Nipozzano all’ON THE ROAD FESTIVAL di Pelago, trovano le loro radici nella musica popolare del Sud d’Italia e che sviluppano nel tempo usando generi diversi e più moderni fino a raggiungere l’attuale forma musicale che li contraddistingue. Dopo aver percorso terreni assai diversi si sono riuniti per seguire una strada comune, quella dell'etnia mediterranea, dove confluiscono esperienze ed emozioni, eredi di un comune patrimonio.

Partendo da un frammento melodico, una figura ritmica, una frase o un “sentire” tradizionali, costruiscono i pezzi, in cui ognuno trasmette la sua personalità e storia, cercando un sound che nasce a Firenze nel 2001, ma trae linfa vitale molto lontano nel tempo e nello spazio.

Questo album di ottima qualità, (compreso il libricino che si trova a corredo del CD dove sono riportati tutti i testi) apre con "Fumo", un brano dai ritmi molto avvolgenti, per terminare con il bonus track live di oltre nove minuti intitolato "Pizzica Minore" che ci ha colpito per i precisi e stimolanti soli percussionistici. Evidenti sono gli omaggi a maestri del calibro di Eugenio Bennato, in "Brigante se More Vulesse Addeventare nu Brigante, e Fabrizio De Andrè, in Volta la Carta.

Non possiamo far altro che fare i complimenti e un in bocca al lupo a:

 

MICHELA D’ASTUTO voce
MARCELLO MELIGHETTI chitarra e mandola
SUSANNA CROCIANI sassofoni, clarinetti e flauti
MICHELANGELO ZORZIT basso elettrico
MAURO DE LILLO batteria
ROCCO ZECCA percussioni voce
AMUELE VENTURIN fisarmonica, violino