Aspettando il NAMM 2012 - GNI Pedals

Postato in Musical Instruments

Share

Aspettando il NAMM 2012

GNI Pedals:

GNI pedals e' un azienda brasiliana, con sede a San Paolo, che produce pedali di ottima fattura. La cosa che mi ha colpito e' vedere il chitarrista Andy Timmons presentare alla stampa ed al pubblico, questi pedali. Il catalogo e' ampio, ma qui abbiamo una piccola panoramica sui modelli principali per chitarra.

D-1 Dual Drive

Il Dual Drive è la combinazione di due overdrive potenti e diversi. Ognuno di loro ha un interruttore a 3 posizioni marcato "SSL", che consente di scegliere 3 modalità di overdrive

Overdrive, Super Overdrive e Hyper Overdrive.

In questo modo si può avere un'ampia scelta fra 2 distinti pedali, entrambi con tre diverse modalità, commutabil all'istante fra loro tramite il pulsante "commute".

Controlli:

DRIVE: regola la quantità di distorsione ("drive") del pedale.

TONE: regola la frequenza degli effetti.

LEVEL: regola il livello di ciascun pedale.

MOD: 3-pos interruttore a 3 posizioni che consente di scegliere tra Hyper Overdrive, Super Overdrive o modalità Overdrive.

EFFECT LED: Indica quando il pedale è attivo.

DRIVE SELECTION LED: Indica quale dei 2 overdrive è attivo. Questi led cambiano colore in base alla selezione MOD, il verde indica la modalità Overdrive, arancione per il Super Overdrive e rosso per Hyper Overdrive.

GNI-Pedals_D-1DualDrive

DSC Chorus Stereo Dual Analog

L'ASDC è la versione più evolutiva di Chorus Analogico.

Con questo pedale si può raggiungere una piena intensità di suono.

Totalmente simile a quella prodotta da modulatori come il vecchio Panasonic BBD con circuito analogico. Il suo utilizzo è molto simile a quello del DD1 (Dual Drive), così, da creare due impostazioni indipendenti e passare da uno all'altro settaggio.

È possibile arrivare a creare persino un effetto "Tremolo".

GNI-Pedals_DSC-Chorus-Stereo-Dual-Analog

SP-1 Shred Pro

Jim Marshall ha creato i timbri classici che hanno fatto la storia del Rock 'n' Roll durante gli anni '60 e '70.

Abbiamo messo questo suono nel pedale Shred Pro. Oltre che come overdrive/ distorsore il pedale lavora anche come un versatile clean boost.

Controlli:

DRIVE: regola la quantità di distorsione ("Drive") del pedale.

BASS, MID e TREBLE: Queste manopole regolano, rispettivamente, bassa, media e alta frequenza.

LEVEL: livello di uscita.

BOOST: regola l'intensità del clean boost.

MOD SWITCH: Questo pedale riproduce ben tre toni diversi degli anni '60 e '70.

1) Piuù medi.

2) Taglio sulle alte.

3) Taglio sulle medie.

EFFETTO LED: Indica quando il pedale è attivo.

BOOSTER LED: Indica quando il clean boost è attivo. Il suo colore cambia anche di intensità in base alle impostazioni di richiamo.

GNI-Pedals__SP-1-Shred-Pro

XD-1 Distortion Xtreme

L' X-Treme può  passare da una distorsione normale stile vintage ad un più alto stadio di gain. Questo si ottiene ruotando simultaneamente le due manopole di controllo gain  "distorsion" ed "x-treme". Per passare da ritmiche a soli in modo efficace e funzionale.

L'unità dispone anche di un interruttore a 3 posizioni che ti permette di scegliere fra un tono vintage classico, un moderno timbro pesante scavato sui medi adatto a ritmiche metal ed un moderno timbro ricco di maggiore presenza.

Controlli:

DIST: regola l'intensità della fase di prima distorsione.

EXTREME: regola l'intensità della fase seconda distorsione, che si attiva quando si preme il tasto "x-treme" pedale.

BASSO / ALTO: Questi due manopole regolare gli intervalli di frequenza relativi. Volete più basso questa cosa offre!

LEVEL: livello di uscita dell'effetto.

MOD SWITCH: Questo ti dà tre toni diversi a seconda della posizione scelta:

Vintage: classica distorsione con gamma di frequenze completa.

Metal: più bassi, meno medi e più guadagno.

Modern Metal: più bassi, meno medi, più guadagno e presenza.

EXTREME LED ("ext."): Questo indica se la modalità Extreme è abilitata. Se l'effetto è spento (in modalità bypass), questo LED indica solo che la modalità Extreme sarà attiva la prossima volta che si accende l'effetto.

EFFETTO LED ("on"): questo indica quando effetto è attivato. Il suo colore cambia a seconda della selezione effettuata sul tasto "mod".

GNI-Pedals_XD-1-Distortion-Xtreme

FZD Fuzz Multi e Vintage Distortion

Il Multi Fuzz e Vintage Distortion è un pedale  dal carattere vintage. Offre ai due effetti, fuzz e distorsore, con la possibilità di combinarli. C'è anche un octaver con fuzz.

Vintage Distortion

E ' un pedale con una distorsione molto diretta e potente.

Unisce un alto guadagno con toni soft.È  possibile regolare la distorsione utilizzando le tre manopole in alto e accendere e spegnere il pedale premendo il pulsante destro.

Multi Fuzz

È possibile regolare il fuzz utilizzando le tre manopole in basso e accendere e spegnere il pedale premendo il pulsante sinistro.

L funzione MOD: ti permette di scegliere 3 modalità. La prima modalità crea un timbro morbido. La seconda modalità crea un timbro molto aggressivo. La terza modalità combina il fuzz con un octaver

Octaver è La terza modalità Fuzz aggiunge un octaver analogico dal carattere vintage  all'effetto. Funziona meglio con i toni più bassi, si consiglia l'uso del pickup al manico della chitarra.

GNI-Pedals_FZD-FuzzMulti-Vintage-Distortion

AS-1 Amp Simulator 

 

L' Amp Simulator è un  pedale che ne contiene 2, agisce sia come un simulatore di amplificatore che come un clean boost.

Ha ben 3 interruttori (mic, mod, e amplificatore) dispone di 27 diverse combinazioni di posizionamento del microfono, amplificatori e diversi stadi di saturazione ("drive"). Cinque potenziometri permettono di controllare il gain, il livello e l'equalizzazione  di basse, medie e alte frequenze. Un potenziometro in più ti permette di impostare il guadagno del boost.

Controlli:

DRIVE: regola la quantità di distorsione ("Drive") del pedale.

LOW, MID e HIGH: Questi tre controlli permettono di gestire lo spettro tonale.

LEVEL: regola il livello di uscita dell'effetto. Funziona come un volume master ed ha un sacco di potenza extra.

BOOST: regola l'intensità del clean boost, da 0 a 8dB.

MIC: Questo simula tre diverse posizioni di microfono .

MOD: questo consente di modificare la saturazione globale ("Distortion") del pedale. Le impostazioni sono: caldo (più distorto), caldo (Medium) e pulito.

AMP: consente di simulare le caratteristiche di tre degli amplificatori più popolari. Le impostazioni sono: body, crunch, e tweed.

EFFECT LED: Indica quando il pedale è attivo

BOOSTER LED: Indica quando il booster è attivo. Il suo colore cambia di intensità anche in base alle impostazioni del boost..

GNI-Pedals_AS-1AmpSimulator

PHF Phaser & Flanger

Il PHF combina due effetti di modulazione in un unico pedale.

Ognuno dei 2 effetti ha una serie completa ed indipendente di controlli per una massima versatilita. Quando si combinano entrambi, si possono generare risultati impressionanti.

Phaser e Flanger sono effetti creati dalla sovrapposizione delle frequenze del segnale in ingresso con una copia delle medesime frequenze sfasate in modo ciclico rispetto alla fonte originaria.

Il diverso sfasamento delle frequenze rispetto alla sinusoide originaria crea i due effetti diversi. A causa della somiglianza, la maggior parte dei controlli agisce allo stesso modo su entrambi gli effetti.

GNI-Pedals_PHF-Phaser-Flanger

LS-1 PathFinder

Molti musicisti di solito hanno bisogno di  utilizzare effetti diversi. Possono acquistare singole unità digitali, che offrono diversi effetti e sono facili da usare, o acquistare tradizionali effetti a pedale. 

La seconda scelta è generalmente considerata più professionale.   A causa dei circuiti analogici, che il pedale offre, evitando la conversione digitale del segnale. Il principale svantaggio, però, è cercare di attivare più pedali simultaneamente. La soluzione sta nell'uso dei Line seletctor. Questo permette al musicista di collegare diversi pedali in loop (invece di un semplice collegamento seriale) per poterli usare simultaneamente. 

La maggior parte dei Line seletctor  è costosa e poco pratica.          Il Pathfinder è il primo selettore di linea che offre grande qualità ed una gestione intelligente  dei pedali.È molto importante notare che il Pathfinder  è un micro device con diversi interruttori analogici, per gestire, i diversi percorsi di segnale, al suo interno.                       Ciò significa che non vi è alcuna elaborazione digitale. Dal punto di vista del percorso, il vostro segnale è puramente analogico dall'ingresso all'uscita, progettato per non causare perdite o distorsioni. 

Caratteristiche principali: 

PathFinder può controllare 4 linee (A, B, C e D). L'utente può creare fino a 9 programmi. Ogni programma ("Banco") determina quali sono le linee attivate. 

Quando Pathfinder è inv posizione "off", il segnale bypassa tutte le linee e rimane invariato dall'ingresso all'uscita. Quando è acceso, il segnale passa attraverso ogni linea attivata a seconda del banco selezionata. 

Due modalità operative: 

modalità standard consente all'utente di accendere l'apparecchio e spegnere semplicemente premendo il pedale destro (P2). Attivando il pedale sinistro (P1) si passa al banco successivo. 

La modalità "Up / Down" permette un più rapido accesso ai banchi. L'utente può premere il pedale destro (P2) per andare al banco successivo  e premere il pedale sinistro (P1) per passare a quello precedente. Per spegnere l'unità, entrambi i pedali devono essere premuti contemporaneamente. Un metodo alternativo è quello di creare un programma di "bypass" (un programma in cui sono disattivate tutte le linee). 

Si può passare facilmente dalla modalita standard a quella "Up / Down" premendo il pulsante B2 ("Mode"). 

Il Pathfinder nasce con 4 banchi abilitati. Tuttavia, si potrebbe preferire utilizzarne solo 2 (minimo). Oppure si potrebbe desiderare di utilizzare fino a 9 programmi. 

Premendo i pulsanti B3 e B4 ("-" e "+") ciò permette di ridurre o aumentare (rispettivamente) il numero dei banchi attivati. 

Si prega di notare che PathFinder  funziona in ordine sequenziale crescente. 

Per iniziare la programmazione premere il pulsante B1 ("prog") e controllare che il punto decimale nel display numerico sia acceso. 

 

memoria del Pathfinder e RESET: 

Il Pathfinder ha una memoria interna posta su di una scheda denominata eeprom. Nessuna batteria o alimentazione sono necessarie per manteneretale memoria. 

RESET: 

1.           Scollegare il cavo di potenza. 

2.           Tenere premuto P1; ricollegare il cavo di potenza. 

3.           (è possibile rilasciare P1 ora.) 

4.           Se vedi "E" lampeggiare sul display, significa che c'è qualche errore in corso. Provare a ripetere la procedura. 

5.           Se non vedi "E" lampeggiare, significa  che il Pathfinder è stato correttamente resettato. 


GNI-Pedals__LS-1PathFinder

{jcomments on}

Share