Una chitarra per Me!

Volonte_e_co_UnaChitarraXMe

 

Una chitarra per Me!
Un’idea di Volontè&Co

Volonte_e_co_UnaChitarraXMe
Volontè & Co. continua a dimostrare la sua costante attenzione nei confronti della promozione della musica come cultura a ogni livello. L’insegnamento della disciplina musicale nelle scuole dell’obbligo è sempre stato un tema scottante e una pratica spesso non supportata dal sistema scolastico italiano.
Con la pubblicazione di “Uno strumento per Me!” la Volontà & Co. ribadisce il suo interesse nel settore dell’educazione pubblica ideando una collana, curata da Ciro Fiorentino riconosciuto come uno dei più rispettati docenti di chitarra nel territorio nazionale, che si rivolge, inizialmente, ai chitarristi per poi espandersi verso altri strumenti musicali.

 

Una chitarra per Me!
Un’idea di Volontè&Co

 

Volontè & Co. continua a dimostrare la sua costante attenzione nei confronti della promozione della musica come cultura a ogni livello. L’insegnamento della disciplina musicale nelle scuole dell’obbligo è sempre stato un tema scottante e una pratica spesso non supportata dal sistema scolastico italiano.
Con la pubblicazione di “Uno strumento per Me!” la Volontà & Co. ribadisce il suo interesse nel settore dell’educazione pubblica ideando una collana, curata da Ciro Fiorentino riconosciuto come uno dei più rispettati docenti di chitarra nel territorio nazionale, che si rivolge, inizialmente, ai chitarristi per poi espandersi verso altri strumenti musicali.Volonte_e_co_UnaChitarraXMe

Ciro Fiorentino, per molti anni Docente di Educazione Musicale, è Docente di Chitarra presso la Scuole Secondaria di I grado a Indirizzo Musicale Ardigò-Bellani di Monza. Ha collaborato con diversi Conservatori e con la Civica Scuola di Musica di Milano in veste di esperto di “Legislazione e organizzazione scolastica” e “Didattica dell’apprendimento strumentale”. Chi meglio di lui poteva ideare e curare una collana simile?  Il metodo del M° Fiorentino si basa sullo sviluppo delle competenze musicali, attraverso la costante attenzione all’educazione all’orecchio, alla creatività, all’improvvisazione e alla capacità di autoanalisi dei propri apprendimenti. Nel metodo vengono affiancati ai proponimenti tecnici, già alle prime fasi, attività di approfondimento e di consapevolezza psico-fisica che aiutino a stimolare le qualità proprie della percezione, della creatività e dell’autocontrollo.
Grazie a questa pubblicazione la Volontè & Co. allarga i suoi orizzonti creando da zero dei metodi interessanti ampliando la sua originale natura di riproporre, tradotti, i metodi didattici che hanno fatto la storia della musica mondiale.

Pensato per i principianti con la voglia e la consapevolezza di affrontare un percorso ben definito, “Una chitarra per Me!”, vuole diffondere il concetto di apprendimento globale della musica che non può e non deve essere pensata come mero addestramento fisico; la musica va insegnata sotto ogni aspetto che non può essere inteso come semplice contorno alla specifica pratica dello strumento.
Il metodo, concepito in sei Fasi (o capitoli), segue un percorso piuttosto definito ma flessibile; all’inizio di ogni Fase sono indicati gli obiettivi specifici sui quali l’allievo lavorerà proponendosi un obiettivo finale.
Le tappe sono state disposte per difficoltà tecniche e musicali progressive. Il metodo è, comunque, molto flessibile e permette di saltare alcune fasi nel caso fosse necessario. È possibile, ad esempio, dopo l’acquisizione delle competenze iniziali, anticipare lo studio dei primi esercizi della fase 3 e/o 4 nel caso fosse necessario, per l’esecuzione di qualche brano di musica d’insieme o semplicemente per eseguirne uno che interessa particolarmente.
Nelle fasi iniziali, sono stati inseriti esercizi introduttivi ad alcuni aspetti tecnici, scale e arpeggi, con l’abbinamento di semplici cellule ritmiche. Nella Fase 5 si potranno trovare approfondimenti storici sugli strumenti dai quali la chitarra ha tratto parte della sua letteratura.
Alcuni aspetti vengono esposti fin nel dettaglio sin dal loro apparire. Altri, invece, essendo disponibili approcci diversi, vengono lasciati alla valutazione dell’insegnante. Sarà lui a valutare se utilizzare nella fase iniziale il tocco appoggiato, quello libero o entrambi, così come con lui dovrai decidere a che punto della preparazione affrontare il problema dell’utilizzo delle unghie.
Nel libro si possono trovare consigli su come sviluppare gli insegnamenti anche con eventuali piccoli gruppi di lavoro, sul confronto con il mondo esterno (che siano i familiari, gli amici o l’insegnante stesso), sull’auto-valutazione.

“Una chitarra per Me!” mira alla definizione di un metodo di studio analitico e, perciò, redditizio promuovendo il coinvolgimento attivo dell’allievo e delle famiglie.

In vendita su http://www.volonte-co.com/

{jcomments on}

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *