Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

KILLYPICK, i plettri made in Italy

Scritto da Alessandra. Postato in Flash News

Share

KILLYPICK

killypicks

 

Custom Printed Guitar Picks & Accessories

Promuovi te stesso, il tuo brand, la tua attività, il tuo negozio o il tuo evento! Killpick.com ti permette di realizzare la tua creatività senza limitazioni.

Killpick è il marchio del nuovo servizio online che permette di realizzare plettri e accessori con grafiche custom.

Tramite Killpick.com è possibile realizzare creatività senza limitazioni di risoluzione e colori: la stampa è in quadricromia + bianco; i plettri sono di qualità superiore, in celluloide, Delrin, nylon, policarbonato e metallo, veri plettri per suonare e non le diffuse imitazioni in plastica su card. La grande risoluzione di stampa permette di realizzare grafiche fotografiche e ad altissima definizione. Il tutto a prezzi strepitosi e a partire da piccole quantità

Il sito permette attraverso un simulatore, di visualizzare a schermo la grafica che si è scelto di realizzare, e di stampare su carta il plettro realizzato, così da essere sicuri del risultato finale!

 

La varietà a disposizione per la realizzazione dei picks custom Killpick comprende tre tipi di forma


Standard ovale 351

"Small Teardrop" apprezzato da jazzisti e shredder.

Triangolo arrotondato 346

 


I materiali

I materiali disponibili per chi compone un plettro custom su Killpick.com sono un’ampia selezione dei materiali più usati: Delrin, nylon, policarbonato, feltro, acciaio, ottone e rame e celluloide di vari colori. Un alto numero di scelte, mix di forma e materiale consentono al musicista di poter rendere unico il proprio plettro.

 

I colori

Il colore del materiale con cui è costruito il plettro è un’altra delle possibilità di scelta offerta ai musicisti: bianco, nero, rosso, blu, arancione ecc. tutti i colori primari, in più finiture come quella «arcobaleno» della celluloide confetti, o i fantastici plettri trasparenti in plastica «crystal», passando dalle trasparenze del policarbonato alle opacità del nylon!

Share