Bob Dylan

Bob Dylan

Love and Theft (Columbia)

dylan

Nonostante l’assenza dell’ impagabile Daniel Lanois e del suo straordinario tocco che aveva arricchito il suono magico dei precedenti album di Bob Dylan, questo “Love and Theft” merita grande attenzione. In questo lavoro si denota un Dylan meno cupo e intimista, che non prende subito al cuore, ma invita al viaggio e nello stesso momento alla tranquilla quiete familiare. Un disco questo, che ci riporta ai tempi lontani di “Self Portrait” del 1970 che prende per mano l’ascoltatore e lo invita a ballare.

{jcomments on}

Categorie:

Nessuna risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *